Soluzione ecologiche e e-mobility hanno un ruolo sempre più prominente nella nostra società esattamente come la mobilità elettrica.


L’esigenza di trovare nuove modalità di trasporto nel rispetto delle dinamiche ambientali era iniziata già prima dell’arrivo della pandemia, ma si è intensificata ancor di più negli ultimi due anni. Dall’implementazione dei veicoli elettrici e dalle prime perplessità legate alle possibilità limitate di ricarica dei veicoli, siamo passati ad una richiesta sempre maggiore di veicoli ad alimentazione elettrica.

Scopriamo insieme agli esperti della Casa del Contachilometro qual è attualmente la situazione in Italia e come sono le previsioni rispetto allo sviluppo della mobilità elettrica.

Perché scegliere la mobilità elettrica

La diffusione dei veicoli elettrici deriva in primis dall’esigenza di diminuire l’impatto dei gas nocivi sull’ambiente e a rallentare gli effetti del riscaldamento globale. D’altro canto, anche i privati hanno iniziato a preferire ed implementare sistemi di mobilità ecologica, incentivati dalle agevolazioni fiscali e incoraggiati dal risparmio energetico e delle risorse globali.

Il passaggio dal combustibile all’elettrico

In vista di una mobilità 100% elettrica sarà necessario modificare le abitudini per gestire l’incremento della domanda di energia elettrica, ripensando inoltre la modalità di effettuare il “pieno” dell’auto.

La presenza di Wallbox, colonnine di ricarica individuali installate nel garage o di stazioni di ricarica sulle strade e autostrade del territorio, saranno l’elemento chiave per il passaggio a una mobilità green.

Un altro criterio killer per rendere il settore dei trasporti più ecologico sarà il prezzo: attualmente la fascia media di prezzo per un veicolo 100% elettrico varia in un range tra i 10.000 e gli 80.000 euro.

Ovviamente in Italia non tutti possono permettersi di affrontare una spesa così ingente e si avvalgono in molti casi di noleggio a lungo termine, che risulta finora la miglior alternativa all’acquisto.

Beneficio economico

Grazie alla precoce implementazione dell’auto elettrica in America è stato possibile valutare i benefici economici derivati rispetto al PIL del paese. L’aumento della produzione, la richiesta di staff specializzato e gli investimenti statali e privati a sostegno del passaggio all’elettrico saranno tali da permettere una vera e propria crescita dell’economia italiana.

Questo ad oggi è lo scenario che si presenta in Italia rispetto all’implementazione di veicoli zero emissioni. Leggi i nostri approfondimenti per seguire gli ultimi aggiornamenti rispetto alla mobilità elettrica. Contattaci, cliccando qui.