Il restauro veicoli d’epoca è un’arte che va eseguita con regole ben precise e bisogna agire in base alla vecchiaia del veicolo.

La vernice scrostata in più punti, la sella strappata, i cerchi ovalizzati, sono tutti elementi che rendono una vespa un veicolo d’epoca da restaurare. Se hai deciso di restaurare la tua vespa d’epoca, e desideri un lavoro a regola d’arte, ti consigliamo di rivolgerti a esperti del settore come “La Casa del Contachilometro”.

Come restaurare una vespa d’epoca?

La vespa, in ogni versione proposta nel corso degli anni, è il vicolo d’epoca più amato dagli italiani. Questa icona viene spesso ritrovata in vecchi garage. Sicuramente per restaurare una Vespa d’epoca non basta qualche attrezzo e del fai da te, ma in minima parte è possibile iniziare il lavoro in autonomia, affidandoti poi a professionisti nel restaurare una vespa d’epoca.

Smontaggio

La prima operazione da fare per restaurare una vespa d’epoca è smontare tutti i pezzi che si intendono recuperare. Uno smontaggio ordinato e preciso dà la possibilità di rendersi conto di quali pezzi sono effettivamente da restaurare e quali no. È importante anche e soprattutto per non rischiare di perdere alcun pezzo e di rimontare la vespa senza rischiare di dover ricomprare parti perse a causa della mancata organizzazione nello smontaggio della vespa d’epoca.

Sicuramente ci saranno pezzi che andranno sostituiti a causa dell’usura, come guaine e fili e per questo ti consigliamo di rivolgerti ad esperti del settore per non incorrere in problemi maggiori.

Sabbiatura

Un altro passaggio per il restauro di una vespa d’epoca è la sabbiatura. Questa può essere fatta in diversi modi ed il trattamento punta ad eliminare la vecchia vernice, sporco e ruggine dovuti agli anni di inutilizzo del veicolo.

Lattonatura

Serve per raddrizzare le ammaccature, sostituire i lamierati troppo compromessi dalla ruggine della vespa d’epoca. Bisogna però fare attenzione a non intaccare linee e punti di saldatura.

Verniciatura

La prima cosa da fare prima di iniziare con la verniciatura della vespa d’epoca è passare il fondo antiruggine e stuccare leggermente le parti che presentano difetti.

Dopo aver terminato tutta la preparazione alla verniciatura della tua vespa d’epoca, il passaggio successivo è la verniciatura. È molto importante prima di iniziare con la verniciatura rendere la carena della vespa perfettamente liscia, utilizzando dove serve della carta vetrata per eliminare ogni imperfezione. Solo dopo aver ottenuto lamine prive di buchi o solchi potrai procedere con la verniciatura.

Questi sono i passaggi da seguire per un corretto restauro di una vespa d’epoca, ma se non sei sicuro di ottenere il risulto voluto, ti consigliamo di rivolgerti a professionisti del settore come “La casa del contachilometro” che puoi contattare cliccando qui!